Pasqua al Museo: aperti in questi giorni di festa parchi archeologici, gallerie e monumenti

Aperture speciali da nord a sud, senza più l’obbligo del green pass rafforzato, né di quello base. Resta invece l’obbligo di utilizzo di mascherine chirurgiche

Tornano la voglia di viaggiare e la voglia di cultura. In molti hanno scelto come meta del ponte di Pasqua le città d’arte. Complice il meteo clemente sì può tornare ad ammirare le bellezze del nostro Paese. Roma, Firenze, Venezia ma anche parchi a tema e siti archeologici. E tornano le code davanti ai musei con gli alberghi pieni all’80%, riprendono dunque i consumi e gli acquisti un po’ in tutti i settori.

A Roma, è Pasqua nei Musei, iniziativa promossa da Roma Culture-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Si possono visitare collezioni permanenti e le mostre in corso, con ingresso gratuito per i possessori della MIC Card, si può partecipare alle attività didattiche, gratuite con il biglietto d’ingresso al museo e con prenotazione obbligatoria, e assistere a una serie di concerti e spettacoli pure gratis, fino a esaurimento dei posti disponibili. Da nord a sud le aperture straordinarie si estendono anche a lunedì 25 aprile, Festa della Liberazione. Per verificare luoghi, orari, tariffe e modalità di visita è possibile consultare la pagina del sito del Ministero della Cultura.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.