Migliore connettività per una migliore assistenza ai pazienti attraverso l’interoperabilità nel settore sanitario

L’Australia sta lavorando per creare un ambiente favorevole all’interoperabilità sanitaria, ma l’assistenza connessa deve ancora affrontare sfide. I servizi forniti dai medici saranno migliorati attraverso una maggiore interoperabilità, migliorando in definitiva i risultati per i pazienti. Al fine di sfruttare i dati sanitari elettronici per migliorare i risultati sanitari, fornisce un accesso sicuro e l’integrazione di tali dati. Gli operatori sanitari e i pazienti avranno una migliore visibilità delle informazioni corrette che li aiutano a prendere decisioni migliori, il che a sua volta porta a risultati migliori combinando i dati dei pazienti provenienti da diverse fonti affidabili.

L’interoperabilità nel settore sanitario è stata a lungo riconosciuta come importante e la sua importanza sta crescendo solo in Australia e in tutto il mondo.L’Australia persegue costantemente regole sui dati aperti che promuovono l’interoperabilità e l’utilizzo delle risorse di dati come risorsa per il paese. Tuttavia, nonostante i progressi, l’assistenza collegata deve ancora affrontare delle sfide. I modi migliori per gestire i dati e i contenuti dei pazienti non strutturati, nonché come collegare i dati da vari sistemi EHR sono tra queste sfide complicate e variegate. Le organizzazioni sanitarie hanno anche difficoltà a integrare nuove soluzioni con sistemi legacy o software esistenti, oltre a gestire l’opposizione di medici e personale all’incorporazione di nuove soluzioni nei flussi di lavoro consolidati. Sebbene questi ostacoli debbano essere rimossi, una cosa è certa: se vogliamo fornire ai pazienti il ​​livello di assistenza che sarà richiesto in futuro, l’accesso ai contenuti vitali per i pazienti deve essere migliorato.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.