Meno di un quinto dei PCP scambia dati online con la sanità pubblica

Le informazioni generali all’interno del rapporto non mostrano come numerosi hones hanno scambiato informazioni con lo stato e il benessere aperto nelle vicinanze

 organizzazioni (PHA) attraverso moduli manuali come condivisione di informazioni cartacee, telefonate, e-mail e fax, un famoso post di un diario web dell’ONC. In seguito sembra che questi siano i canali essenziali per l’invio e l’accettazione di informazioni tra fornitori di assistenza sanitaria e PHA, afferma il post. “Tassi bassi di dettagli elettronici possono essere dovuti, in parte, alla varietà delle necessità giurisdizionali per l’annuncio elettronico (cioè, la maggior parte dei reparti consente dettagli cartacei o elettronici), nonché alla capacità delle PHA di ottenere elettronicamente informazioni standardizzate da medici ambulatoriali, ” acconsentendo all’ONC.

Circa il 29% degli specialisti che hanno reagito allo studio ha affermato che le loro macchine non scambiavano elettronicamente alcun dato di comprensione. Un altro quarto degli intervistati ha affermato di non sapere se i loro siti di ricerca dettagliavano elettronicamente le informazioni aperte sul benessere. Nel coinvolgimento di Kelley, la maggior parte delle aziende autonome riporta questo tipo di informazioni utilizzando fax o voci online di organizzazioni aperte al benessere. Al contrario, ha affermato, le informazioni aperte sul benessere dei medici utilizzate dai quadri del benessere sono più probabilmente dettagliate elettronicamente.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.