Le migliori scelte di Daiwa per l’aggiornamento del settore poiché i titoli Internet che beneficiano maggiormente dello stimolo cinese sono Alibaba e Meituan

Alibaba e Meituan sono le prime scelte di Daiwa nell'aggiornamento del settore, con le azioni Internet che beneficiano maggiormente dello stimolo cinese |  Posta mattutina della Cina meridionale

I fornitori di piattaforme online che operano nei mercati di Hong Kong sono stati portati da Daiwa da neutrale a sovrappeso.
Secondo gli analisti di Daiwa Research, una delle aree più promettenti per i responsabili politici per promuovere la crescita è la cosiddetta economia delle piattaforme.

Gli analisti di Daiwa Capital Markets prevedono che lo stimolo politico e una migliore comprensione della traiettoria degli utili nella seconda metà andranno a beneficio dei titoli Internet cinesi.
Secondo un rapporto dell’analista di Daiwa Research Patrick Pan, una delle aree più promettenti per i responsabili politici per guidare la crescita è la cosiddetta economia delle piattaforme, dato che altre opzioni come infrastrutture e incentivi per l’edilizia abitativa sono vincolate da budget del governo locale estesi.
In un settore che include attività online, Daiwa ha spostato i “servizi di comunicazione” quotati a Hong Kong da neutrali a sovrappeso, scegliendo Alibaba Group Holding e la piattaforma di consegna di cibo Meituan come le loro migliori scelte.

Alla luce delle misure di stimolo e dell’allentamento normativo, Pan ha dichiarato: “Consideriamo il settore [di Internet] come un beneficiario chiave e prevediamo di migliorare la visibilità degli utili dal 2H22, in mezzo al ciclo economico tendenziale in aumento”.
Secondo John Choi, capo di China Internet presso Daiwa, i giganti di Internet potrebbero anche offrire alcune sorprese positive sugli utili per il trimestre di giugno poiché spendono con cautela, ridimensionano e riducono alcune operazioni.
Giovedì prossimo, il proprietario di questa pubblicazione, Alibaba, riferirà e il 17 agosto Tencent presenterà i risultati finanziari di giugno.
Gli analisti di Daiwa hanno affermato che i nomi di Internet hanno notevolmente abbassato le proiezioni sugli utili per i componenti dell’indice Hang Seng per l’anno.

Nonostante ciò, ha affermato Pan, “riteniamo che la previsione di consenso abbia scontato la maggior parte dei venti contrari macro poiché i bruschi declassamenti degli utili si sono attenuati negli ultimi due mesi”. Ciò è tanto più vero visto il miglioramento della chiarezza delle norme.
Per il resto dell’anno, “prevediamo che le revisioni degli utili per [l’indice e il settore Internet] si stabilizzino o addirittura migliorino”.
Indubbiamente, la politica zero Covid di Pechino ha reso difficile il rimbalzo dei prezzi delle azioni su Internet. Dopo aver scoperto i suoi primi casi della sottovariante Omicron BA. 5 inizio luglio,

Secondo Lawrence Brainard, capo economista dei mercati emergenti presso la società di ricerca londinese TS Lombard, “L’ultimo focolaio di sottovarianti di Omicron ricorda che la politica zero-Covid rimarrà un freno alla domanda dei consumatori e, nel peggiore dei casi, potrebbe rivelarsi economicamente devastante”.
“A nostro avviso, il rally del mercato azionario nel settore dei beni voluttuari in Cina è andato troppo oltre”.
Sebbene la rigida politica Covid di Pechino continui a rappresentare un significativo rischio al ribasso per l’economia e i mercati azionari del paese, Yan Wang, capo stratega cinese presso la società di ricerca Alpine Macro, ha previsto che “la politica di stimolo della Cina [alla fine] vincerà la resa dei conti e il

Il 31 maggio, la squadra di Wang è andata long nell’Hang Seng Tech Index. Wang prevede una ripresa più robusta degli utili e dei prezzi delle azioni per il settore, pur mantenendo i titoli tecnologici cinesi come scommessa reflazionistica.
Il peggio del crollo dei profitti è probabilmente passato, secondo Wang. “Gli utili del settore tecnologico sono diminuiti del 50%, probabilmente a causa di una combinazione di difficoltà crescenti e sfide normative”.
“L’assalto normativo della Cina all’industria tecnologica ha raggiunto il suo apice. Sono inoltre escluse ulteriori misure restrittive nei confronti di queste società, almeno a breve termine, a causa dei disperati tentativi del governo di rilanciare la crescita economica.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.