Il governo italiano sta davvero alzando gli stipendi per tutti?

Questa settimana, il governo italiano si incontrerà per concordare misure da includere in un nuovo conto del costo della vita. Uno di questi sarà un aumento di fatto per i dipendenti?

Dopo aver approvato il decreto aiuti, o “decreto sugli aiuti”, a maggio per aiutare a combattere l’aumento dell’inflazione e dei costi energetici, il governo provvisorio italiano è ora pronto ad approvare il decreto aiuti bis, un provvedimento di follow-up di 14 miliardi di euro. La crisi economica indotta dalla pandemia, esacerbata dalla guerra della Russia contro l’Ucraina, ha spinto il governo a prendere misure di emergenza in primavera per estendere gli sconti sulla bolletta energetica e posticipare la scadenza per richiedere il “super bonus 110” dell’Italia.

Poiché il tasso di inflazione italiano ha raggiunto l’8% a giugno, il livello più alto dal 1976, il governo ha riconosciuto la necessità di adottare ulteriori misure per mitigare l’impatto della crisi del costo della vita. I ministri dovrebbero incontrarsi mercoledì o giovedì per discutere quali misure dovrebbero essere incluse nel nuovo disegno di legge. Il decreto iniziale prevedeva un “bonus” una tantum di 200 euro a determinati lavoratori, pensionati, persone in cerca di lavoro e beneficiari di sussidi. Dopo aver discusso se estendere il pagamento di 200 euro, si dice che il governo stia pianificando un piccolo taglio dell’imposta sul reddito di circa un punto percentuale in sei mesi per i lavoratori in una determinata fascia di reddito.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.