Le azioni europee chiudono in rialzo mentre gli investitori analizzano la decisione della Fed e lo stato dell’economia negli Stati Uniti; Barclays scende del 5%.

I mercati europei sono saliti giovedì quando gli investitori globali hanno elaborato un torrente di utili aziendali, nuovi dati economici e un messaggio leggermente meno aggressivo dalla Federal Reserve degli Stati Uniti.
Provvisoriamente, l’indice paneuropeo Stoxx 600 ha chiuso in rialzo dell’1%, con la maggior parte dei settori e degli indici chiave in rialzo. I guadagni sono stati guidati dalle azioni dei servizi finanziari, che sono aumentate del 2,8%.

La Fed ha alzato i tassi di interesse di 75 punti base mercoledì come parte del suo sforzo per frenare la spirale dell’inflazione senza mandare l’economia fiacca in una recessione. Questa mossa era ampiamente prevista.

Negli Stati Uniti, il Bureau of Economic Analysis ha annunciato che il PIL è diminuito dello 0,9% nel secondo trimestre. Il Dow Jones prevedeva un aumento dello 0,3%.

Il fatto che il numero del PIL sia stato negativo per il secondo trimestre consecutivo è un segno che un’economia potrebbe entrare in recessione.
Giovedì le azioni di Wall Street sono aumentate nonostante le preoccupazioni per una potenziale recessione.
Gli utili continuano a influenzare il movimento dei singoli prezzi delle azioni in Europa, con una serie di importanti aziende che hanno segnalato giovedì prima della campana. Includevano BT, Stellantis, Leonardo, Prada, Diageo, Shell, EDF e TotalEnergies.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.