91 milioni di africani infettati dall’epatite B o C

La Viral Hepatitis Scorecard 2021 si concentra sull’epatite B e C, che possono entrambe causare cirrosi epatica e cancro, e analizza i dati del continente africano. È stato dimostrato che più dell’8% della popolazione in 19 nazioni ha l’epatite B, mentre più dell’1% delle persone in 18 paesi ha l’epatite C. 125.000 decessi correlati all’epatite B e C e il 26% del carico mondiale è stato riscontrato in Africa nel 2020.

L’Africa ospita oltre il 70% di tutte le infezioni da epatite B a livello globale. Un individuo potrebbe non avere sintomi per decenni dopo aver contratto il virus. Pertanto, il fatto che l’area rappresenti il ​​70% di tutte le infezioni da epatite B nel mondo è estremamente preoccupante per il futuro.

Il dottor Matshidiso Moeti, Direttore regionale dell’OMS per l’Africa, ha dichiarato: “L’epatite è stata definita l’epidemia silenziosa, ma questa scorecard sta lanciando un allarme per la regione e il mondo. “Dobbiamo migliorare e fermare questa malattia da strappare il futuro ai nostri figli. L’epatite B, uno dei tipi più letali del virus, ha una vaccinazione sicura ed efficace che fornisce circa il 100% di protezione. Dobbiamo assicurarci che tutti i bambini africani ricevano due o più dosi del vaccino dopo essere stati immunizzati entro 24 ore dalla nascita.

La scorecard rivela che la copertura della regione per la vaccinazione contro l’epatite B dei bambini regolari è solo del 72%, ben al di sotto dell’obiettivo mondiale del 90% richiesto per garantire l’eradicazione dell’infezione.

È possibile che i prodotti sanguigni contaminati trasmettano l’epatite, quindi è necessario molto più sviluppo per garantire la sicurezza del sangue. Solo l’80% delle donazioni di sangue nella regione africana è sottoposto a screening di garanzia della qualità e il 5% delle siringhe viene riutilizzato. Per consumatore di droga per via parenterale vengono fornite solo sei siringhe, rispetto alle 200 siringhe che costituiscono l’obiettivo annuale globale.

La scorecard rivela tassi di diagnosi e trattamento inaccettabilmente bassi. Solo lo 0,1% di quelli con epatite B è stato trattato nel 2021, secondo le stime, mentre solo il 2% di quelli con l’infezione ha ricevuto una diagnosi. Quasi lo 0% di quelli con epatite C è stato trattato, secondo le stime del tasso di diagnosi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.