In che modo il CHIPS Act influisce sui tuoi dispositivi e sulla produzione tecnologica statunitense

Supponendo che tu consideri tutti gli aggeggi all’avanguardia che ti circondano in questo momento, incluso il gadget che stai utilizzando in questo momento per leggere questo articolo, scoprirai che tutti hanno bisogno chip semiconduttori per funzionare.
Inoltre, la stragrande maggioranza di questi chip non è prodotta negli Stati Uniti
. L’organizzazione Biden ha bisogno di cambiarlo, con il presidente che ha approvato il CHIPS and Science Act come regolamento questa settimana. Assegnerà più di 50 miliardi di dollari per portare l’assemblaggio di chip per semiconduttori anche negli Stati Uniti, lontano dal suo centro di creazione in corso nell’Asia orientale.
Sourabh Gupta è un esperto di strategia Asia-Pacifico presso l’Institute for China-America Studies e si è unito a All Things Considered per esaminare come ciò influisca sui nostri dispositivi e cosa potrebbe prevedere sull’eventuale destino della fabbricazione tecnologica americana.
I produttori dell’Asia orientale si scontrano per quanto riguarda il CHIPS Act e l’imposizione di specifiche discipline in condizioni di limite di crescita in Cina. Eppure, detto questo, stimano il significato degli Stati Uniti. Quindi il modo in cui stanno tentando di andare avanti è chiedere al governo centrale degli Stati Uniti di consentire loro di continuare a fornire il patrimonio contribuisce alla Cina – chip che non sono all’avanguardia – – mentre creeranno lo stato dell’arte contribuisce alle loro nazioni di origine e in America in modo che l’innovazione che si trasforma in chip all’avanguardia non penetri in Cina e non migliori le capacità utili della Cina a qualsiasi titolo.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.