La rappresaglia commerciale sarebbe costosa per la Cina a causa della sua dipendenza da Taiwan.

Le esercitazioni militari cinesi dopo la visita della presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi a Taiwan hanno sollevato preoccupazione nella regione, ma la sua rappresaglia commerciale ha a malapena lasciato il segno, a causa dell’avversione di Pechino a farsi del male.
Gli economisti stimano che meno dell’1% del PIL di Taiwan provenga dal valore del commercio a cui mirano le sanzioni cinesi, riducendo l’impatto delle sue dichiarazioni. Pechino potrebbe intensificare i suoi sforzi concentrandosi su più prodotti agricoli, legno o minerali. Tuttavia, le tasse su beni costosi che potrebbero danneggiare gravemente Taipei, tali semiconduttori, sono quasi inimmaginabili data la dipendenza cinese dello 0,52% dall’NSE dall’isola per la tecnologia all’avanguardia.

Pechino ha ancora alcune opzioni a sua disposizione per fare pressione su Taipei. Circa il 40% delle esportazioni totali di Taiwan proviene dalla Cina e da Hong Kong, mentre Taipei ha recentemente lavorato per ridurre la sua dipendenza economica dalla Cina. Ulteriori restrizioni sarebbero un problema finanziario per Taiwan, che sta già affrontando un’inflazione elevata e un mercato mondiale in declino per l’elettronica, entrambi fattori che stanno riducendo le sue aspettative di sviluppo.

Si prevede che Taipei sarà a malapena colpita dalle sanzioni commerciali che Pechino ha già imposto questo mese. Secondo gli analisti di Goldman Sachs Group Inc., solo lo 0,4% del commercio attraverso lo Stretto riguarda il cibo. Il valore totale del commercio bilaterale tra le due economie lo scorso anno è stato di 328,3 miliardi di dollari.
Gli economisti Goldman hanno stimato che i recenti limiti all’esportazione di agrumi e alcuni frutti di mare potrebbero avere un impatto minimo sul PIL di Taiwan inferiore allo 0,1%. I documenti doganali cinesi che rivelano che Pechino ha interrotto l’importazione di altri prodotti alimentari, anche se non è chiaro quando siano avvenute tali sospensioni, sono ulteriori segnali di ansia.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.