Migliaia di voli Lufthansa sono stati cancellati a causa degli scioperi del personale tedesco.

L’ultimo caos di viaggio che ha colpito l’Europa ha provocato la cancellazione di oltre 1.000 voli Lufthansa mercoledì a causa di uno sciopero di un giorno da parte dell’equipaggio di terra tedesco della compagnia aerea.

Un totale di 134.000 viaggiatori sono stati costretti a modificare o annullare l’organizzazione del viaggio. Martedì ha visto la cancellazione di almeno 47 collegamenti, secondo l’agenzia di stampa tedesca DPA.

La maggior parte dei voli di Lufthansa è stata cancellata, anche se ci sono state cancellazioni anche a Duesseldorf, Amburgo, Berlino, Brema, Hannover, Stoccarda e Colonia.

I passeggeri interessati sono stati esortati dalla compagnia aerea a non recarsi negli aeroporti poiché molti banchi di servizio non sarebbero stati presidiati. Al mattino presto, i terminal dell’aeroporto erano anormalmente vuoti, ma più tardi, ha detto DPA, le persone si sono messe in fila alle biglietterie per cercare di individuare voli alternativi per quelli cancellati.

Lo sciopero aveva messo a terra molti dei voli in coincidenza dei viaggiatori bloccati dopo che erano arrivati ​​in Germania dall’estero.

Un rappresentante dell’operatore aeroportuale Fraport ha riferito che 725 dei 1.160 voli previsti per la giornata all’aeroporto di Francoforte sono stati cancellati. Secondo DPA, sono stati colpiti anche altri voli delle compagnie aeree che in genere ricevono supporto a terra da Lufthansa.

Ci sono state ulteriori cancellazioni di voli gestiti da entità del Gruppo Lufthansa come Swiss International Air Lines, Austrian Airlines, Brussels Airlines e la compagnia aerea regionale italiana Air Dolomiti. Inoltre, secondo DPA, era impossibile decollare per gli aerei di Croatia Airlines, United Airlines, Air Canada e LOT della Polonia.

Al fine di esercitare pressioni su Lufthansa nelle discussioni sulle retribuzioni per circa 20.000 dipendenti delle divisioni logistiche, tecniche e cargo della compagnia aerea, lunedì un sindacato dei lavoratori dei servizi ha lanciato lo sciopero.

Nei primi due round di negoziati, “Lufthansa non ha fatto un’offerta adeguata”, ha dichiarato mercoledì un portavoce del sindacato, Dennis Dacke.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.